gio 19 ottobre 2017

1:45

 
Glossario
Glossario
EAD - Exposure at Default

Relativa alle posizioni in o fuori bilancio, è definita come la stima del valore futuro di un'esposizione al momento del default del debitore. Sono legittimate a stimare l'EAD solo le banche che soddisfano i requisiti per l'adozione dell'approccio IRB Advanced. Per le altre è necessario fare riferimento alle stime regolamentari.

EDF - Expected Default Frequency

Frequenza di default, normalmente rilevata su un campione interno o esterno alla banca, che rappresenta il livello di rischio medio associabile a una controparte.

Emittente

Soggetto che colloca titoli finanziari sul mercato.

Equity hedge / long-short (Fondi)

Fondi che investono prevalentemente in titoli azionari con la possibilità di creare strategie di copertura tramite short sales dei titoli stessi ovvero strategie in contratti derivati su titoli o su indici di mercato.

Equity origination

Incremento del capitale di rischio di una società effettuato mediante l'organizzazione di un'operazione di emissione di nuovi titoli azionari.

Facility (commissione di)

Commissione calcolata con riferimento all'ammontare degli utilizzi di un finanziamento.

Factoring

Forma di finanziamento. Cessione da parte da una società dei propri crediti commerciali ad un intermediario finanziario. In questo modo il cedente ottiene immediatamente il pagamento del valore attuale dei propri crediti, mentre la società di factoring assume il rischio per l'eventuale insolvenza del debitore commerciale.

Fair value

E' il corrispettivo al quale un'attività potrebbe essere scambiata o una passività estinta, in una libera transazione tra parti consapevoli ed indipendenti.

Fair value hedge

E' la copertura dell'esposizione alla variazione del fair value di una posta di bilancio attribuibile ad un particolare rischio.

FASB

Organismo indipendente che definisce i principi contabili statunitensi.

FED - Federal Riserve System

Organismo che si compone di 12 Federal Reserve Banks, con funzioni di banca centrale degli Stati Uniti. La FED controlla la politica monetaria, regola il costo del denaro e supervisiona il sistema bancario internazionale, grazie ad accordi con le banche centrali di altri paesi.

Flottante

Quantità di azioni di una società effettivamente in circolazione sul mercato azionario, quindi disponibili e negoziabili in borsa.

Flusso di cassa (cash flow)

Indicatore della situazione finanziaria di un'impresa: consente di valutare se un'impresa è in grado di effettuare degli investimenti utilizzando le proprie risorse. In particolare, il flusso di cassa rappresenta l'eccedenza delle entrate correnti sulle uscite monetarie correnti ed è dato dalla differenza tra i ricavi e i costi della gestione corrente. Può anche essere calcolato come somma di utile/perdita d'esercizio, ammortamenti ed accantonamenti.

FMI - Fondo Monetario Internazionale

Organismo delle Nazioni Unite istituito nel 1945, con il compito di promuovere il commercio internazionale, stabilire i tassi di cambio, ed aiutare paesi con difficoltà di pagamento nel breve periodo a mantenere i propri tassi di cambio.

Fondo comune di investimento

Portafoglio composto da azioni, obbligazioni ed altri titoli gestito da una società di gestione del risparmio (S.G.R.), le cui quote sono vendute al pubblico. I fondi sono di tipo chiuso quando il loro capitale è fisso. L'entrata di nuovi investitori può avvenire solo aumentando il capitale e l'uscita attraverso la vendita delle quote a nuovi investitori. Sono aperti quando consentono una libertà di entrata e

Fondo pensione

Fondo comune di investimento che gestisce i contributi previdenziali dei sottoscrittori. Tali contributi vengono restituiti, una volta che i soggetti raggiungono l'età pensionabile, attraverso pagamenti periodici.

Forwards

Contratti a termine su tassi di interesse, cambi o indici azionari, generalmente trattati su mercati over-the-counter, nei quali le condizioni vengono fissate al momento della stipula, ma la cui esecuzione avverrà ad una data futura predeterminata, mediante la ricezione od il pagamento di differenziali calcolati con riferimento a parametri diversi a seconda dell'oggetto del contratto.

Front office

Il complesso delle strutture operative destinate ad operare direttamente con la clientela.

FTSE 100 (Financial Times Stock Exchange 100 share index)

Indice relativo all'andamento della Borsa di Londra, composto dalle azioni delle 100 maggiori società britanniche.

Funding

Approvvigionamento, sotto varie forme, dei fondi necessari al finanziamento dell'attività aziendale o di particolari operazioni finanziarie.

Fusione

Unificazione di due o più società in una sola. Può essere realizzato in due diversi modi:
- con la costituzione di una nuova società che prende il posto di tutte le società che si fondono (fusione in senso stretto);
- mediante assorbimento in una società pre-esistente di una o più società (fusione per incorporazione)

Futures

Contratti a termine standardizzati, con cui le parti si impegnano a scambiarsi, a un prezzo predefinito e a una data futura, valori mobiliari o merci. Tali contratti di norma sono negoziati su mercati organizzati, dove viene garantita la loro esecuzione. Nella pratica, i futures su valori mobiliari spesso non implicano lo scambio fisico del sottostante valore.

Global custody

Complesso integrato di servizi comprendente, oltre alla custodia dei titoli, lo svolgimento delle attività di carattere amministrativo relative al regolamento titoli, incassi e pagamenti, banca depositaria, gestione della liquidità non investita, nonché varie forme di reporting sulla performance del portafoglio.
 

Goodwill

Identifica l'avviamento pagato per l'acquisizione di una interessenza partecipativa.

Hedge accounting

Regole relative alla contabilizzazione delle operazioni di copertura.

Hedge fund

Fondo comune di investimento che impiega strumenti di copertura allo scopo di raggiungere un risultato migliore in termini di rapporto tra rischio e rendimento.
 

Hold

Raccomandazione di un analista che un titolo dovrebbe essere tenuto.

Holding

Società finanziaria o di partecipazioni, che possiede la maggioranza del pacchetto azionario di altre società o che fa parte di un'altra società che ne controlla il consiglio di amministrazione.

IAS/IFRS

I principi IAS (International Accounting Standards) sono emanati dall'International Accounting Standards Board (IASB). I principi emanati successivamente al luglio 2002 sono denominati IFRS (International Financial Reporting Standards). Dal 2005 tutte le società europee quotate devono redigere il bilancio in conformità degli IFRS.

IDEM

Segmento di mercato di Borsa Italiana dedicato ai titoli derivati.

Impairment

Con riferimento ad un'attività finanziaria, si individua una situazione di impairment quando il valore di bilancio di tale attività è superiore alla stima dell'ammontare recuperabile della stessa.

Index linked

Polizze la cui prestazione a scadenza dipende dall'andamento di un parametro di riferimento che può essere un indice azionario, un paniere di titoli o un altro indicatore.
 

Indice di borsa

Misura del cambiamento nei prezzi di mercato di un predefinito portafoglio di titoli azionari (es. S&P 500, FTSE, S&P/MIB).

Insolvenza

Mancato pagamento degli interessi o mancato rimborso del capitale di un titolo di debito.

Internal dealing

Operazioni di acquisto e vendita effettuate dagli amministratori e "da altre persone rilevanti", quelle cioè che, in virtù del ruolo ricoperto, hanno accesso ad informazioni privilegiate, aventi per oggetto titoli quotati (escluse le obbligazioni non convertibili) della società stessa.
 

Intraday

Si dice di operazione di investimento/disinvestimento effettuata nel corso della stessa giornata di contrattazione di un titolo. Il termine è anche impiegato con riferimento a prezzi quotati durante la giornata.

Investimenti immobiliari

Si intendono gli immobili posseduti per ricavarne reddito e/o beneficiare dell'incremento di valore.

Investitore istituzionale

Soggetto con ampie disponibilità finanziarie da investire, quale fondi comuni di investimento, società assicurative, fondi pensione e banche d'investimento.

Investment banking

Attività d'intermediazione nella compravendita di strumenti finanziari e l'attività, unita alla precedente o separata da essa, di gestione dei portafogli.
 

Investment grade

Termine utilizzato con riferimento a titoli obbligazionari di alta qualità che hanno ricevuto un rating medio-alto (ad esempio non inferiore a BBB nella scala di Standard & Poor's).

Investor relations

Dipartimento, all'interno di una società quotata, incaricato della gestione dei rapporti con investitori ed intermediari.
 

IRB (Internal Rating Based) Advanced

Approccio dei rating interni nell'ambito del Nuovo Accordo di Basilea, che si distingue nei metodi base e avanzato. Il metodo avanzato è utilizzabile solo dagli istituti che soddisfino requisiti minimi più stringenti rispetto all'approccio base. In questo caso tutte le stime degli input (PD, LGD, EAD, Maturity) per la valutazione del rischio di credito avvengono internamente. Nel metodo base solo la PD è invece stimata dalla Banca.

IRS - Interest Rate Swap


Contratto che prevede lo scambio di flussi tra le controparti su un determinato nozionale con tasso fisso/variabile o variabile/variabile

ISO (International Standards Organization)

Federazione mondiale tra organismi di normazione tecnica nazionale. Fra i principali riferimenti normativi emanati, vi sono le norme ISO 14001 (relative ai sistemi di gestione ambientale) e ISO 9000 (relative ai sistemi di qualità).

Joint venture

Accordo tra due o più imprese per lo svolgimento di una determinata attività economica attraverso, solitamente, la costituzione di una società per azioni.
 

Junk Bond (obbligazione spazzatura)

Obbligazione ad elevato rendimento, emessa da società con un rating molto basso e che presenta pertanto un alto grado di rischio. Le società di rating definiscono queste obbligazioni "non-investment grade".
 

 
 
© 2017 ViViBanca S.p.A.